Consegna : 1-2 giorni lavorativi in Italia*
Varie opzioni di pagamento
Grande assortimento
Hotline 05351876374

Batterie per moto

Guida alla batteria della moto

La batteria gioca un ruolo importante nel turismo motociclistico senza problemi. Vi spieghiamo cosa dovreste considerare quando scegliete e mantenete una batteria.

   
  • Qual è il significato delle specifiche come V e Ah sulle batterie delle moto?
  •    
  • Quali sono le tecnologie delle batterie?
  •    
  • Di quale batteria ho bisogno per la mia moto?
  •    
  • Come caricare la batteria della tua moto
  •    
  • Cosa devo tenere presente quando installo la batteria?
  •    
  • Come conservare la batteria della tua moto?
  • Qual è il significato di informazioni come V e Ah sulle batterie delle moto?

    Le batterie delle moto sono di solito dotate di una tensione alternata di 12 volt. Questo si ottiene collegando in serie sei celle di due volt ciascuna. Questa tensione scende rapidamente quando la batteria è quasi completamente scarica.
    Il secondo importante valore caratteristico di una batteria per moto è la sua capacità, che è data in ampere-ora (Ah). Per esempio, una batteria con 12 Ah perde un terzo della sua capacità dopo due mesi. Per allora dovrebbe essere ricaricato al più tardi.

    Batterie per moto senza manutenzione

    Le batterie per moto senza manutenzione (MF) hanno un design chiuso che elimina la necessità di riempimento con liquido e il tubo di sfiato. Sono di facile manutenzione e la generazione minima di gas minimizza il consumo di acqua e riduce l'autoscarica. Le batterie possono essere installate in qualsiasi posizione grazie all'uso di tappeti in fibra di vetro o in pile. Sono accoppiati alla moderna tecnologia di ricarica e sono sensibili ai caricabatterie per batterie al piombo-acido senza manutenzione.
    Pertanto, le moto più vecchie non dovrebbero essere equipaggiate con la moderna tecnologia delle batterie al gel. Equipaggiare i vecchi modelli con esso non è consigliabile perché la curva di carica del regolatore dell'alternatore non è abbastanza piatta e la batteria al gel riceverà sempre una forte spinta di corrente di carica. Per queste macchine, una batteria MF sigillata e ben mantenuta è la scelta migliore.

    Batterie agli ioni di litio

    Le batterie agli ioni di litio sono caratterizzate dal fatto che sono significativamente più leggere delle altre batterie. Nel settore delle moto, si sono affermate le batterie al litio-ferro-fosfato senza acidi e a basso rischio di incendio. Inoltre, possono essere caricate relativamente velocemente e permettono anche correnti di carica molto alte. Oltre al vantaggio di una bassa autoscarica, hanno una lunga durata. Tuttavia, anche queste batterie spesso non sono compatibili con i moderni caricatori continui. È meglio collegarli a semplici caricatori con spegnimento automatico, o usare un caricatore speciale. Anche le temperature sotto i dieci gradi non sono ideali per queste batterie.

    Batterie al piombo

    Le batterie convenzionali al piombo-acido sono caratterizzate da un prezzo relativamente basso. Sono associati a una manutenzione più complessa. Questo si riferisce principalmente al controllo e al rabbocco dell'acqua almeno una volta al mese. Le batterie più vecchie dovrebbero essere controllate settimanalmente e l'intervallo di irrigazione dovrebbe essere determinato in base ai modelli di consumo.

    Batterie al gel

    Le batterie al gel sono completamente sigillate. Possono essere installati in qualsiasi posizione, anche "sopra la testa". Tuttavia, sono caratterizzati da un'usura molto bassa degli elettrodi e, rispetto alla batteria al piombo, da una vita utile più lunga. Da non dimenticare: Le batterie al gel richiedono caricatori elettronici speciali. Le macchine moderne con regolatori elettronici della corrente di carica possono essere dotate di una batteria al gel invece di una batteria MF.

    Batterie AGM e al piombo puro

    Paragonabili alle batterie al gel, le batterie quasi esenti da manutenzione AGM/piombo puro sono caratterizzate soprattutto da alte correnti di avviamento. L'acido nelle batterie per moto AGM è legato in un vello di vetro. Queste batterie possono essere installate in qualsiasi posizione, sono resistenti alle vibrazioni e possono essere caricate rapidamente e con una tensione maggiore. Il prezzo d'acquisto più alto è compensato da una durata di vita più lunga.
    Fondamentalmente, ci si può orientare sul tipo di batteria che è stata precedentemente installata. Potete anche cercarlo nel manuale. Dipende anche da come la batteria sarà installata in futuro. Se la batteria deve essere installata ad angolo a causa del suo design, si raccomanda una batteria al gel o agli ioni di litio. Questo evita che l'acido della batteria danneggi la moto.
    Se usate la moto anche nelle stagioni più fredde, una batteria AGM ha senso perché ha una bassa resistenza interna e un'alta corrente di avviamento disponibile. Le batterie agli ioni di litio sono anche una buona scelta se vuoi ottenere alte prestazioni in un piccolo spazio e risparmiare peso. In caso di retrofit con tali batterie, tuttavia, è necessario assicurarsi che il regolatore dell'alternatore sia impostato sulla tensione corretta e che venga utilizzato un caricabatterie adatto.
    Per caricare la batteria di una moto in conformità con le norme, si devono osservare i seguenti passi:
        Per rimuovere la batteria, l'accensione deve essere spenta.
        Aprire il vano batteria e svitare prima il terminale negativo e poi il terminale positivo della batteria.
        Togliere la cinghia di fissaggio e rimuovere la batteria.
        Ora pulite bene la batteria rimossa con acqua calda. Potete usare una spazzola ferma per questo.
        Poi asciugare bene la batteria e pulire le connessioni dei terminali con una spazzola di ottone o carta smeriglio fine.
        Ora collega la batteria al caricatore. Collegare prima il terminale positivo, poi il terminale negativo. Se state caricando una batteria al piombo, dovete aprire tutte le spine della batteria durante la carica.
        Ora accendete il caricatore e caricate la batteria secondo le correnti di carica e i tempi di carica indicati sulla batteria. Quando si carica una nuova batteria, fare riferimento al foglio di istruzioni.
        Assicuratevi di caricare lentamente con circa 1/10 dell'amperaggio della batteria o la tensione di carica più bassa da impostare. Si dovrebbe effettuare una ricarica rapida solo in caso di emergenza.
        Poi la batteria può essere scollegata di nuovo: Scollegare prima il terminale negativo, poi il terminale positivo.
    Quando scegliete un caricabatterie, cercate i modelli che sono stati sviluppati appositamente per le batterie delle moto e che vi permettono di impostare piccole correnti di carica. Sono anche vantaggiosi i caricabatterie elettronici che "comunicano" con la batteria per un certo periodo di tempo e quindi si adattano alla sua carica e alle sue condizioni generali e regolano automaticamente la corrente di carica e il tempo di carica.
        Controllare se c'è un cuscinetto di gomma per la batteria nella scatola della batteria. Se questo manca, si può tagliare un cuscinetto di gomma antiacido. Questo eviterà anche danni da vibrazioni durante la guida.
        Controllare che i collegamenti dei cavi siano puliti e privi di corrosione. In caso contrario, rimuoveteli con carta vetrata fine.
        Segnare la data di ricarica sulla batteria e metterla nella scatola della batteria.
        Per un buon contatto elettrico e per prevenire la corrosione, lubrificare le viti con un po' di pasta di rame.
        Ora collegate prima il cavo positivo, poi il cavo negativo. Assicuratevi di posare i cavi esattamente e di non piegarli troppo e di evitare sfregamenti.
        Mettete i tappi di protezione sulle connessioni e chiudete il coperchio della scatola della batteria.
    Se state installando una batteria al piombo-acido senza manutenzione invece di una batteria senza manutenzione, avrete bisogno di un tubo di sfiato. È essenziale che il tubo sia posato verso il basso senza pieghe e che l'estremità del tubo sia fatta uscire all'aperto in modo tale che i vapori che fuoriescono non causino danni da acido alle parti del veicolo.
    Conservare la batteria rimossa e completamente carica in un luogo fresco a circa dieci gradi Celsius. Se si carica la batteria mentre è installata durante l'inverno, l'accensione deve essere spenta per evitare danni alle unità di controllo del motore. Se la moto si trova in una stanza con temperature superiori ai dieci gradi, non è necessario rimuovere la batteria, ma è necessario scollegare i cosiddetti "consumatori silenziosi". Si consiglia anche di rabboccare il livello dell'acqua delle batterie tradizionali con acqua distillata dopo la carica. E prima di rimettere la moto in funzione, si dovrebbe caricare completamente la batteria almeno una volta con un caricatore. In inverno, a proposito, non si dovrebbe mai avviare la moto in folle. Questo danneggia sia la batteria che la moto stessa.

    ASSISTENZA
    ASSISTENZA
    .