Consegna : 1-2 giorni lavorativi in Italia*
Varie opzioni di pagamento
Grande assortimento
Hotline 05351876374

Batterie da avviamento per camper

Guida alla seconda batteria

Quello che dovresti sapere sulla batteria di alimentazione del tuo camper & co.

Perché proprio una seconda batteria?

Frigorifero, radio, riscaldamento, luci - soprattutto nei camper, la domanda permanente di energia è più alta che in un'auto normale. Tuttavia, una seconda batteria può avere senso per sistemi audio potenti o altri consumatori elettrici esigenti in un'auto.
Per l'alimentazione affidabile di molte utenze elettriche a bordo, una seconda batteria o una batteria di alimentazione è una soluzione semplice ed economica. Questo è particolarmente vero per i camper più vecchi o autocostruiti.
Un pannello solare sul tetto può essere un buon supporto come fornitore di energia. In combinazione con un inverter adatto, il vostro sistema di gestione dell'energia intelligente può essere adattato in modo ottimale alle esigenze personali durante il viaggio.
Tuttavia, se volete avere una fornitura affidabile di elettricità a bordo per alcuni giorni, anche se avete solo un fabbisogno di energia medio-basso, difficilmente potrete fare a meno di una buona seconda batteria.

Batteria di avviamento e di alimentazione: la differenza

Le batterie di avviamento sono progettate per fornire correnti elevate per brevi periodi quando il veicolo viene avviato. Sono meno adatti al drenaggio di corrente permanente e ai cicli di carica continua.
Una batteria di alimentazione, d'altra parte, è progettata per fornire amperaggi inferiori per un periodo di tempo più lungo. Se entrambe le batterie sono installate a bordo, entrambe sono anche caricate dall'alternatore del veicolo durante la guida.
Inoltre, la seconda batteria può anche essere caricata sulla strada tramite un sistema solare sul tetto del camper. Quando si è fermi, ovviamente, entrano in gioco i caricabatterie adatti e la normale alimentazione di rete a 230V.
Più utenze elettriche sono collegate, maggiore deve essere la capacità (Ah) della batteria di alimentazione. Attenzione! La scarica profonda della seconda batteria deve essere evitata a tutti i costi. Altrimenti, c'è il rischio di ridurre significativamente l'aspettativa di vita o addirittura di danneggiare completamente la batteria. L'installazione di un cosiddetto dispositivo di avvertimento della batteria è quindi un investimento sensato.

Gel, AGM, Litio: quale batteria dovrebbe essere?

Batterie al gel: I tuttofare affidabili

Le batterie al gel sono molto sicure nei cicli e quindi sono adatte come seconda batteria. Questo tipo di batteria è a prova di perdite e ha anche un'aspettativa di vita più lunga delle classiche batterie piombo/acido, un po' più economiche.
Per caricare e mantenere in modo ottimale le batterie al gel, l'alimentazione tramite l'alternatore di solito non è sufficiente. Si consiglia quindi di caricarli regolarmente ogni 2 o 4 settimane tramite la rete 230V.
Sono disponibili caricatori speciali per questo scopo. La loro idoneità per voi può essere vista di solito sulla targhetta del dispositivo. Se si usa il caricabatterie sbagliato per un lungo periodo di tempo, per esempio con una tensione di cortocircuito troppo alta, si possono verificare danni irreparabili alla batteria.

Batterie AGM: Per scopi impegnativi

In linea di principio, la struttura di una batteria AGM è la stessa di una batteria al gel. Nella versione AGM, tuttavia, l'acido della batteria non è simile al gel ma legato in strati di pile. Questo li rende - anche se danneggiati! - Questo lo rende quasi a prova di perdite rispetto ad altri tipi di batterie, anche se danneggiate.
Quindi, se cercate costantemente robustezza e sicurezza nell'allestimento del vostro camper, un AGM è un'ottima scelta.
La batteria AGM richiede anche un caricatore speciale. Per la massima aspettativa di vita, dovrebbe essere caricato completamente regolarmente. Contrariamente alla batteria al gel, anche la batteria AGM può assorbire correnti più elevate.

Batterie al litio: Il massimo delle batterie per camper

Questo è il profilo di una batteria per camper ideale: Ricarica rapida, leggera, senza manutenzione. Allo stesso tempo, a prova di perdite e relativamente resistente ai danni dello scarico profondo. E la temperatura ambiente è irrilevante per la capacità della batteria, purché non scenda sotto il punto di congelamento.
Solo le batterie al litio-fosfato di ferro (LiFePo4) sono utilizzate nei camper commerciali. Tuttavia, sono anche la variante più costosa di una batteria di alimentazione. Queste consistono in quattro celle collegate in serie, ciascuna con una tensione nominale di 3,2 o 3,3 volt.

Costi di una seconda batteria: officina vs. installazione fai da te

Il costo dell'installazione di una batteria secondaria può variare molto. Dipendono in gran parte dalle vostre esigenze.
Se non siete sicuri, è meglio chiedere al nostro servizio clienti. A seconda del tipo e della quantità dei tuoi consumatori collegati, nonché del tipo e della classe del veicolo, riceverai una prima raccomandazione o offerta.
Per esempio, ecco una linea guida non vincolante dal mercato delle officine indipendenti per il retrofit in un camper: batteria + booster di carica + cavo + fusibili + installazione = circa 500 a 900 euro.
Il fai-da-te fa risparmiare denaro, naturalmente
Con una conoscenza di base dell'impianto elettrico dei veicoli e l'amore per l'armeggio, puoi anche modificare o sostituire la batteria di alimentazione da solo. Per fare questo, dovete prima chiarire la domanda più importante di tutte: Esattamente di quale capacità ha bisogno la sua batteria secondaria? Potete calcolare questo abbastanza facilmente da soli.

Come si installa una batteria di alimentazione?

Fondamentalmente, la batteria deve essere installata in modo tale che funzioni separatamente dalla batteria di avviamento quando il motore è spento. Questo assicura che la batteria di avviamento non si scarichi anche quando il veicolo è fermo.
Quando il motore viene avviato, entrambe le batterie devono essere collegate in parallelo. In questo modo, anche la seconda batteria può essere caricata dall'alternatore. Un utile extra qui è un cosiddetto booster di carica: quando la seconda batteria è completamente carica, il booster passa automaticamente alla carica di mantenimento.

Cablaggio: prima pianificare, poi iniziare

Devono essere posati nuovi cavi per la seconda batteria. Per fare questo, si dovrebbe pensare attentamente a come e dove questi cavi dovrebbero idealmente correre. I cavi corti sono sempre meglio di quelli inutilmente lunghi.
I percorsi lungo il cablaggio del veicolo sono un buon orientamento. Qui, un cavo extra può essere fissato rapidamente e facilmente con una fascetta. Si possono anche usare gommini e fori lì. Fatevi un favore e lavorate qui con precisione e attenzione.

Schema di cablaggio per la seconda batteria

Il cablaggio di ogni batteria secondaria segue uno schema semplice. Entrambe le batterie sono cablate in parallelo. Lo spessore del cavo che va alla seconda batteria (sezione del cavo) dovrebbe essere almeno pari a quello dell'utenza più potente ad essa collegata.
Un cosiddetto relè di interruzione dovrebbe essere posto tra le due batterie, un fusibile da 60A protegge il circuito da 12V della seconda batteria. I cavi troppo deboli, non correttamente posati o danneggiati possono provocare un incendio nel veicolo.

Posizionamento intelligente seconda batteria

Non esiste un posto ideale per una seconda batteria. Deve essere scelto individualmente in modo che la batteria non interferisca e sia il più vicino possibile alla batteria di avviamento. L'area sotto il sedile del conducente di solito si adatta abbastanza bene, se altri accessori non vi sono già stati installati.
Sono possibili anche zone nel bagagliaio o nel vano motore. Nella maggior parte dei casi, c'è ancora meno spazio. D'altra parte, l'alimentazione elettrica supplementare è come se fosse "fuori mano" lì.

Proteggere la batteria: più sicuro è, meglio è

La batteria deve essere saldamente fissata al suo posto in modo che non possa scivolare durante l'accelerazione, le forti frenate o su strade sconnesse. La creatività è di solito richiesta qui, perché i diversi veicoli offrono condizioni molto diverse.
Buone soluzioni per il fissaggio della batteria sono, per esempio, soluzioni di cinture tessili, strisce di gomma o sistemi a clip. I cuscinetti di schiuma o di gomma assicurano che il corpo della batteria sia ben saldo e tuttavia ammortizzato.

Due batterie di alimentazione in parallelo? Tutto possibile

Se vuoi semplicemente essere autosufficiente e indipendente da altre fonti di energia più a lungo, puoi anche installare un sistema a doppia batteria. Per fare questo, due batterie identiche sono collegate in parallelo.
Questo significa che entrambi i terminali positivi e negativi sono collegati tra loro. La tensione rimane quindi la stessa, ma la capacità della batteria aumenta: è la somma delle due capacità individuali.

Lista di controllo: Installare una batteria di alimentazione da soli

        Batteria (tipo corretto, dimensioni corrette)
        Se necessario, portabatterie (disponibile in commercio o fai da te)
        Cinghie o strisce per fissare la batteria
        Cuscinetti di plastica o di gomma
        Cavi (notare le sezioni trasversali!)
        Fusibile 60A, relè d'arresto
        Se necessario, allarme batteria
        Se necessario, caricare il booster
        Morsetti per cavi, viti, fascette
        buon cacciavite, pinze, (trapano)

Buon viaggio! Come caricare la tua nuova batteria di alimentazione

Caricare la batteria secondaria attraverso l'alternatore del veicolo è ovvio. Sui viaggi più lunghi, questo è solitamente sufficiente in modo affidabile. Un relè di isolamento regola l'alimentazione della batteria di avviamento e della seconda batteria. Un'alternativa intelligente al semplice relè di spegnimento è il cosiddetto booster di carica. Si assicura automaticamente che l'alternatore fornisca effettivamente abbastanza corrente alla batteria ausiliaria.

Opzione: ricarica tramite pannello solare

Caricare la seconda batteria con un pannello solare è particolarmente interessante se si ha intenzione di stare in un posto con il camper per un periodo di tempo più lungo. Se non vi preoccupa la spesa per l'installazione di un sistema solare, il sole come fornitore di energia è un fattore di indipendenza essenziale.

Opzione: ricarica con la corrente di terra

Un collegamento alla terraferma da 230V è già standard sulla maggior parte dei camper. Con le spine blu, puoi rifornirti di energia elettrica e caricare le batterie del veicolo nei campeggi e in qualsiasi presa adatta.

ASSISTENZA
ASSISTENZA
.