Consegna : 1-2 giorni lavorativi in Italia*
Varie opzioni di pagamento
Grande assortimento
Hotline 05351876374

Carica batterie auto

Caricabatterie auto, trucchi e consigli per far ripartire la batteria dell'auto

Quando è necessario mettere in moto un'auto?

Soprattutto se la tua auto non parte quando fa freddo, devi far partire il motore a spinta. Ci sono alcune cose di cui dovete essere consapevoli per evitare di danneggiare l'elettronica della vostra auto. Quando si avvia con dei caricatori batterie auto, si devono quindi seguire le istruzioni del manuale di avviamento.

Come fare il jumper alla batteria dell'auto senza un carica batteria

Se usate un cavo di collegamento, dovete prestare attenzione alla corretta sequenza dei passi da compiere:
  •     Parcheggiare l'auto in modo sicuro e applicare il freno a mano.
  •     Spegnere tutte le utenze elettriche e il motore del veicolo donatore.
  •     Collegare il cavo rosso al terminale positivo del veicolo donatore.
  •     Collega l'altra estremità del cavo rosso al terminale positivo della batteria del tuo veicolo.
  •     Usate il cavo nero per collegare il terminale negativo della batteria del donatore al punto di massa o a una parte non verniciata del blocco motore del vostro veicolo. Su alcuni veicoli è difficile raggiungere i punti di terra - in questo caso è anche possibile collegarsi al polo negativo.
  •     Ora il motore del veicolo donatore può essere avviato e fatto funzionare.
  •     Ora arriva il momento di avviare il motore del vostro veicolo. Dovreste fare un massimo di tre tentativi di avviare il motore a intervalli di circa un minuto, il che dovrebbe richiedere solo pochi secondi.
  •     Se il motore dell'auto si avvia, entrambi dovrebbero funzionare per qualche minuto, ma i cavi non dovrebbero ancora essere rimossi.
  •     Ora puoi accendere le utenze elettriche della tua auto per evitare i picchi di tensione.
  •     Ora rimuovete il cavo nero prima dal veicolo donatore, poi dal vostro veicolo. Poi scollegate di nuovo il cavo rosso.
  •     Ora dovreste spegnere di nuovo le utenze elettriche del vostro veicolo, accendere il motore e guidare per 20 minuti buoni su terra, cioè preferibilmente non nel traffico cittadino.
 

Non ho un carica batteria auto posso bypassare qualsiasi macchina?

Soprattutto con le auto più recenti, è necessario seguire le istruzioni del costruttore se si ha bisogno di un bypass. In caso di dubbio, questo può portare a danni all'elettronica. Si può anche far partire un'auto diesel con un motore a benzina. Tuttavia, bisogna sempre applicare abbastanza acceleratore per evitare che anche la batteria si scarichi. In questo caso, è meglio usare un cavo con protezione da sovraccarico.
Specialmente per i veicoli con sistemi start-stop o unità ibride, è necessario assicurarsi che il cavo di collegamento sia collegato correttamente. Se si commette un errore, l'elettronica di bordo o la batteria possono subire notevoli danni.
 

Possibili errori durante l'avviamento

La batteria dell'auto donatrice non deve essere indebolita durante l'avviamento. Inoltre, è necessario assicurarsi che entrambe le auto non si tocchino quando si fa il jump-starting, perché altrimenti si verificherà un cortocircuito che, per esempio, renderà la batteria inutilizzabile e può causare danni all'elettronica. Molti produttori di automobili sottolineano anche che l'avviamento a spinta non è un metodo di avviamento adatto. Spingere è solo un'alternativa limitata al jump-starting e funziona solo per le auto con motore a benzina. Per le auto con cambio automatico, spingere è addirittura impossibile. l'ideale è sempre avere a portata di mano un caricabatterie auto.
 

Consigli per scegliere un cavo di avviamento

Anche la scelta del giusto cavo di avviamento è decisiva per il successo di un avviamento di emergenza. Dovrebbe avere una sezione trasversale di almeno 16-25 millimetri quadrati per le auto con motore a benzina e 25-35 millimetri quadrati per i veicoli diesel. L'efficacia del cavo di collegamento dipende anche dalla dimensione delle superfici di contatto delle pinze. Quindi si dovrebbero preferire grandi superfici di contatto. Per inciso, maggiore è la pressione della pinza, migliore è il flusso di corrente.
È anche necessario scegliere un cavo che corrisponda all'amperaggio della batteria in modo che non si surriscaldi se il cavo è troppo debole. Puoi trovare l'amperaggio sulla targhetta della batteria. In ogni caso, è meglio scegliere cavi di collegamento più spessi. Dovresti anche assicurarti che il cavo di collegamento non sia troppo flessibile. Dovrebbe essere lungo ben tre metri in modo che entrambe le batterie possano essere collegate l'una all'altra senza problemi.
La norma DIN 72553 è sinonimo di buona qualità nell'avviamento. Alcuni cavi per ponticelli hanno anche degli interruttori per evitare i picchi di tensione. Questo acquisto dovrebbe valere la pena, tuttavia, perché è possibile prevenire costosi danni elettronici alla vostra auto.
 

Collegamento autarchico con un power bank di avviamento

Se non avete una seconda auto che vi aiuti a mettere in moto il vostro veicolo, potete usare un cosiddetto power bank. Si tratta di una batteria esterna che è cablata di conseguenza per fornire assistenza all'avviamento. Sono anche conosciuti come booster della batteria, jump starter o sistemi di avviamento rapido e di solito offrono una serie di funzioni aggiuntive oltre al puro avviamento.
Il powerbank è una batteria agli ioni di litio che si carica tramite una presa domestica, una connessione a 12 volt o una connessione USB a 5 volt. Quest'ultimo, tuttavia, richiede un tempo molto lungo. C'è un'uscita a 12 volt sull'alloggiamento a cui sono collegati i cavi di avviamento in dotazione, compresi i morsetti della batteria. Le spine speciali assicurano che i poli positivi e negativi non possano essere confusi. Quando si acquista un power bank, si dovrebbe prestare particolare attenzione alla capacità della batteria integrata e all'amperaggio. Più grande è il motore che deve essere avviato, più grandi devono essere entrambi. Non tutti i power bank sono adatti a tutte le auto: la descrizione del prodotto vi dirà per quali motori è adatto il rispettivo jump starter.
Molti di questi dispositivi offrono funzioni aggiuntive oltre al jump-starting, come una torcia integrata, e spesso hanno altre connessioni di alimentazione che possono essere utilizzate per caricare telefoni cellulari o far funzionare dispositivi elettrici come i computer portatili. Tuttavia, non dovreste conservare il power bank nella vostra auto. Un garage o una cantina è meglio per conservare questi dispositivi. I powerbank sono semplici da usare. La procedura è di solito simile a quella per far partire una seconda auto.
 

Come si carica la batteria dopo?

L'avviamento con un cavo jumper o un powerbank è una soluzione di emergenza. In seguito, si dovrebbe controllare attentamente la batteria e caricarla correttamente. Se hai bisogno di una consulenza per scegliere il tuo nuovo caricabatterie per auto non esitare a contattare la nostra assistenza.
Inoltre su Batterie-online.it troverai una vasta gamma di batterie per auto al miglior prezzo 
 
ASSISTENZA